Da Sace e Intesa SanPaolo 500 mln a imprese per investire oltre confine

19 mar. – Sace e il Gruppo Intesa Sanpaolo annunciano la finalizzazione di un accordo per sostenere l’internazionalizzazione delle Pmi italiane facilitandone l’accesso al credito.

Firmato da Raoul Ascari, Chief Operating Officer di Sace, Carlo Stocchetti, Direttore Generale di Mediocredito Italiano e da Stefano Stangoni, Responsabile Global Banking & Transaction di Intesa Sanpaolo, l’accordo crea un plafond di 500 milioni di euro a cui le imprese con fatturato non superiore a 250 milioni di euro, generato almeno al 10% all’estero, potranno accedere per finanziare i loro piani di sviluppo oltreconfine.

Sono varie le attivita’ finanziabili, quali ad esempio: acquisto, riqualificazione o rinnovo di impianti, macchinari, attrezzature industriali e commerciali; promozione, pubblicita’, tutela di marchi e brevetti, ricerca, sviluppo e partecipazione a fiere internazionali; acquisizione di partecipazioni non finanziarie all’estero; acquisto di terreni e loro riqualificazione, immobili e loro ristrutturazioni; accordi di cooperazione e di joint venture con imprese estere.

I finanziamenti, per importi tra 250 mila euro e 5 milioni di euro e durate tra 3 e 5 anni, beneficeranno della garanzia di Sace fino al 70% e saranno erogati da Mediocredito Italiano, banca del Gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nello sviluppo delle imprese, attraverso il nuovo prodotto International+ con garanzia Sace. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -