Gay, mons. Negri: sentenza Cassazione è ferita mortale a Costituzione

16 marzo – ”E’ una ferita mortale alla Costituzione, viene demolito cio’ su cui la civilta’ poggia da millenni. E’ una contraddizione logica e giuridica. Come puo’ esserci vita familiare senza famiglia?”.

Lo dice monisgnor Luigi Negri, vescovo ciellino di San Marino-Montefeltro e commissario Cei per la Dottrina della fede, in un’intervista alla ‘Stampa’, commentando la sentenza della Cassazione che riconosce agli omosessuali il diritto legale alla vita familiare. ”E’ gravissimo -sottolinea monsignor Negri- che venga creata una figura inesistente nella Costituzione: la famiglia gay”.

E cosi’ ”equiparare le unioni gay al matrimonio va contro valori basilari dell’umanita‘. La famiglia, cellula fondamentale di ogni societa’, e’ un bene troppo prezioso per esporla al rischio di pronunciamenti distruttivi e contrari all’etica”. ”Questa sentenza -conclude- scardina quanto di piu’ necessario occorra alla societa’ per non precipitare nel caos. E’ una pericolosa minaccia alla dignita’ umana e al futuro stesso dell’umanita”’.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -