Vietato portare il Crocifisso al collo. Persecuzione strisciante dei Cristiani.

LONDRA, 14 Mar – Fonti giornalistiche londinesi rivelano che i ministri del governo britannico, hanno deciso di negare alla Corte di Strasburgo il diritto per i Cristiani di portare una Croce o un Crocifisso in maniera evidente sul posto di lavoro.

Questa ipocrita posizione del goveno inglese nasce, sulla base del fatto che portare un Crocifisso “non è richiesto dalla fede” professata. Di conseguenza i datori di lavoro possono proibire ai propri dipendenti il portare una Croce, e licenziare i dipendenti se questi insistono.
Insomma i giudici di Strasburgo dovranno decidere fra qualche mese quattro casi diversi di questo genere, accaduti nel Regno Unito. Uno ad esempio, riguarda una donna che lavora per British Airways e che nel 2006 è stata sospesa dal lavoro perché si è rifiutata di togliersi dal collo la Croce che portava. Eweida, di 61 anni, Cristiana copta, sostiene che la BA permette ai membri di altre fedi di indossare simboli e oggetti di vestiario religiosi (il riferimento non casuale è al velo islamico).

Proibizione assurda e provocatoria che viola uno dei fondamentali diritti umani, quello di manifestare la propria fede religiosa..



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -