Egitto: uccise copti sul treno, poliziotto condannato a morte

12 marzo – Il tribunale penale di Minya, citta’ dell’Egitto settentrionale, ha deciso di condannare a morte il poliziotto Amer Ashour, che l’11 gennaio 2011 apri’ il fuoco a bordo di un treno contro un gruppo di copti, tutti membri della stessa famiglia, uccidendo uno di loro e ferendone altri cinque.

Lo scrive il sito del quotidiano al-Ahram, precisando che la sentenza sara’ pronunciata in via definitiva il 3 maggio. L’anziano agente, di fede musulmana, apri’ il fuoco su un treno diretto al Cairo, alla fermata di Samalout, colpendo i sei copti. Nessuna giustificazione logica e’ stata fornita finora per il gesto, che potrebbe essere ascrivibile a una scarsa lucidita’ mentale dell’omicida. Ashour ha infatti dichiarato di aver sparato perche’ stanco e stressato. adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -