Anonymous attacca le pagine dei salafiti su Facebook

12 MAR – Anonymous all’attacco di pagine di salafiti tunisini su Facebook e annuncia che questo ”e’ solo l’inizio”. Tra le pagine piratate c’e’ anche quella di Hizb Ettahrir (partito illegale, ma molto presente nelle manifestazioni dell’integralismo islamico) e una denominata ”Il Corano sostituisca le Costituzione tunisine”.

A determinare la scelta di Anonymous, che elenca tutti gli episodi di intolleranza dei salafiti, c’e’ l’oltraggio alla bandiera tunisina compiuto nell’universita’ di La Manouba. Secondo il gruppo, il gesto prova la totale impunita’ nella quale agiscono gli integralisti. Anonymous ha quindi minacciato che, se il governo non interverra’ a tutela del popolo tunisino, attacchera le mail dei salafiti, ma anche i loro conti bancari e i dischi rigidi dei loro computer.

‘Noi siamo Anonymous, noi siamo legione, noi non dimentichiamo, noi non perdoniamo, temeteci, preparatevi”, si sente nella sequenza sonora realizzata dal gruppo. (ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -