Padova, contestazione alla moschea di via Anelli: 200 musulmani in strada

Condividi

 

10 marzo – Urla e contestazioni ieri ai vertici dell’attuale gestione della moschea di via Anelli a Padova. A tarda mattinata è andata in scena la protesta molto accesa in uno dei quartieri più difficili della città dove da tempo l’associazione Rahma gestisce il luogo di culto proprio nell’ex complesso dei palazzoni Serenissima, riferimento per i musulmani della zona.

Per alcuni lunghissimi minuti via Anelli è stata bloccata per l’invasione di immigrati che avevano organizzato la contestazione proprio durante la preghiera del venerdì. Sul posto sono intervenuti immediatamente gli agenti della Digos che hanno riportato la calma ascoltando poi Talibi, l’imam della moschea di via Anelli.

Da tempo residenti e cittadini riuniti nel “comitato Stanga” chiedono il trasferimento della moschea stessa. Ad assistere alla contestazione c’era anche Paolo Manfrin, portavoce del comitato. padovanews

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -