8 marzo, Altare della Patria: corona posata da 2 straniere

8 marzo – «Per dimostrare quanto le immigrate amino il nostro Paese» una delegazione di donne italiane e immigrate si è recata questa mattina all’Altare della Patria, «luogo pubblico, istituzionale, simbolo della Repubblica», per deporre una corona d’alloro e mimose accanto alla tomba del Milite Ignoto.

L’iniziativa è stata promossa dalla fondazione Nilde Iotti, presieduta da Livia Turco, in occasione della Festa della donna. «L’idea – ha commentato Turco – è di costruire un’alleanza tra italiane e straniere. Non è mai successo prima di oggi che si fosse così alla pari in questo luogo. Da qui si vuole partire per costruire una rete di donne plurali che lavorano insieme per obiettivi comuni come cittadinanza, lavoro, scuola».

La corona è stata posata da due donne straniere, Maria Vargas, dell’associazione donne peruviane («siamo le nuove italiane, chiedo più partecipazione per le nuove generazioni»), e Lucia King, portavoce della comunità cinese.

Durante la cerimonia, la Turco ha detto che la legge sulla cittadinanza  deve essere cambiata: queste donne vivono intensamente l’amore per l’Italia, non vedo perchè i loro figli non possono essere italiani».



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -