Riforma costituzionale: Camera approva pareggio di bilancio

6 mar.  – La Camera ha approvato, in seconda deliberazione e a maggioranza dei due terzi, l’introduzione del pareggio di bilancio in Costituzione.

A favore si sono espressi 489 deputati, 3 i contrari, 19 astenuti. Il ddl ora tornerà al Senato per la procedura di approvazione prevista dalla Carta quando si tratta di ddl di riforma costituzionale.

La norma  obbligherebbe di fatto tutti i governi, il presente e i prossimi, a rispettare certi criteri sul deficit per evitare di rischiare la bancarotta o una pericolosa altalena su spread e titoli di Stato come quella vista fino a poche settimane fa.

Ieri, durante il dibattito su una questione così fondamentale, l’Aula era pressoché deserta. Il Corriere della Sera annota che alle 16,30  c’erano 5 deputati presenti. Poco dopo pare che siano saliti a sette, ma solo per pochi minuti. Gli stakanovisti in questione vengono anche citati per nome e cognome: Massimo Vannucci, Guglielmo Picchi, Peppino Calderisi, Roberto Giachetti, Giancarlo Giorgetti.

Passate le cinque del pomeriggio il numero si è ulteriormente ridotto, gli eroici presenzialisti non hanno evidentemente resistito alla discussione di quel momento che riguardava le norme sui sistemi antivegetativi delle chiglie delle barche

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -