Camusso: “L’Italia non si salva se non si salvano i lavoratori”

Condividi

 

4 mar.  – “Diciamo al Governo che se si continua a guardare ai mercati e non al Paese gli resterà solo guardare, perchè non ci sarà più il Paese”. E’ questo il monito indirizzato all’esecutivo dal leader della Cgil, Susanna Camusso.

“Non si salva l’Italia – ha detto Camusso, concludendo la manifestazione degli edili – se non si salvano i lavoratori italiani”.

“Vogliamo una riforma fiscale ora e non quando verrà per abbassare le tasse su lavoratori e imprese”. A sollecitare un intervento su fisco è stato il leader della Cgil, Susanna Camusso, concludendo la manifestazione degli edili.

“Se non si tagliano le tasse sul lavoro – ha aggiunto – non ci sarà la crescita”. Camusso ha sottolineato che i lavoratori “non hanno retribuzioni milionarie da mettere su Internet. Non sarà giunto il momento di pensare anche a loro?”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -