Sbarcati nel leccese 19 clandestini, scafisti fuggiti su gommone

Lecce, 3 mar. – Alle prime ore della notte 19 immigrati clandestini, appena sbarcati sulla costa, sono stati rintracciati da militari della Guardia di Finanza in localita’ ‘Marina Serra’, vicino a Tricase, in provincia di Lecce, nel basso Salento. Le unita’ aeronavali e terrestri del Corpo, in particolare un guardacoste, avevano avvistato gia’ da ieri sera nel canale d’Otranto a 10 miglia un’imbarcazione veloce con a bordo i migranti, diretto verso la zona delle Marine di Tricase. Si trattava di un gommone oceanico proveniente presumibilmente dalle coste greche ed in navigazione verso le coste italiane.

Costantemente monitorato da mezzi navali della Guardia di Finanza, alle 2,50 il natante ha raggiunto la costa sbarcando i clandestini a terra e riprendendo a forte velocita’ il largo. E’ scattata l’operazione coordinata delle Fiamme Gialle: a terra, i finanzieri del Comando Provinciale di Lecce sono intervenuti nella zona dello sbarco, individuando e fermando 19 immigrati; in mare, le unita’ navali della Guardia di Finanza (del Gruppo Aeronavale di Taranto e del Reparto Operativo Aeronavale di Bari), che avevano lasciato sbarcare i migranti per garantirne l’incolumita’, si sono lanciati all’inseguimento della imbarcazione potente che, a velocita’ eccezionale (55 nodi), e’ riuscita ad allontanarsi dalle coste italiane e a fare ritorno, presumibilmente, verso le coste greche o albanesi.

I 19 clandestini, presumibilmente di nazionalita’ afghana e pakistana, tutti maschi e in buone condizioni di salute, sono stati condotti dai finanzieri al centro di prima accoglienza ‘Don Tonino Bello’ di Otranto, dove, unitamente alle altre forze dell’ordine, proseguiranno nelle procedure di identificazione e verbalizzazione. (Adnkronos)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -