No Tav, Cota: Gruppi manifestanti vengono da fuori e sono pagati

2 mar – Tra i manifestanti No Tav in Val di Susa “ci sono persone che vengono da fuori, finanziate, evidentemente perchè ci sono interessi a che il Piemonte e il nostro sistema produttivo non si sviluppi”. È quanto sostiene il presidente della Regione Piemonte Roberto Cota, che ha parlato a margine dell’incontro al Viminale con il ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri.

Cota ha riferito di aver chiesto alla Cancellieri di “cercare di capire da dove arrivano i finanziamenti a questi gruppi che protestano, che non è gente della Val di Susa. È in atto un processo mediatico che dà un’immagine sbagliata: la maggioranza della popolazione della valle è a favore della Tav”.

Nel vertice al Viminale, ha continuato il governatore, “abbiamo ribadito l’importanza strategica dell’opera e che la sua realizzazione va avanti. Di fronte alle violenze si deve reagire, ed è il compito del Viminale”. tmnews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -