Pd e Pdl le più forti minoranze del Paese, affette da convulsioni pre-agoniche.

Condividi

 

Il Cavaliere ha deciso di snobbare le amministrative, che, peraltro, non l’hanno  comunque appassionato nei numerosi precedenti.
Per contro, l’nteresse di Berlusconi sembra ormai convergere sul 2013 e sull’alleanza atipica Pdl, Pd e
Udc.
È difficile prevedere quello che succederà, ma le due più forti minoranze del Paese (Pd e Pdl) temono gli ancheggiamenti e le voglie doppio forniste di Casini. Bersani ha un problema alla sua sinistra, dove molti uomini del partito non vogliono andare.
Berlusconi sembra invece alleggerito dopo la nota ripulsa di Bossi.
Politica, arte del possibile che torna in lizza? O semplici convulsioni pre-agoniche?

guglielmo donnini

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -