National Catholic Register, l’aborto post nascita è anti-scienza

29 feb – Parlare di ”’aborto post-nascita’ e’ anti-scienza”. E’ quanto scrive Matthew Archbold sul sito del National Catholic Register dopo l’articolo apparso sul ”Journal of Medical Ethics”, nella sua versione online, a firma di Alberto Giubilini, dottore di ricerca in filosofia e tutt’ora all’Universita’ di Milano, e Francesca Minerva, Post-Doctoral Fellow presso il Centre for Applied Philosophy and Public Ethics (CAPPE) all’Universita’ di Melbourne, gia’ componenti del consiglio direttivo della Consulta di Bioetica Onlus.

”Avrei potuto acquistare l’articolo a 30 dollari e stavo per farlo – si legge sul sito -, ma poi ho pensato perche’ dargli i miei soldi? Devo pagare questi ‘esperti di etica’ per scrivere di piu’ sul diritto di uccidere essere umani”.

Il lavoro di bioeticista viene paragonato a quello di un mago: ”Il compito principale di entrambi e’ quello di distrarre dall’ovvio, il mago utilizza giochi di prestigio per far finta di far sparire la gente. Ma quando lo fanno gli studiosi di etica, la gente sparisce per davvero”.

Nell’articolo si parla di ”’persona potenziale’ come se fosse una cosa reale. Come se si trattasse di scienza. Ma non esistono ‘persone potenziali’, e’ anti-scienza. Ci sono persone indifese. Forse parlano di questo. Ci sono persone indifese e bioeticisti indifendibili”. asca



   

 

 

1 Commento per “National Catholic Register, l’aborto post nascita è anti-scienza”

  1. e perchè no? Con tutti i pezzi di me**a che ci sono al Mondo , un po’ di “aborto retrogrado”,non sarebbe neanche male! Cominciamo con i due “bioeticisti” …
    A proposito di “aborto retrogrado” …. lo si potrebbe usare al posto della “pena di morte” ( cosa di destra) … mentre l’aborto essendo di “sinistra” … è lecito!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -