Firenze: imprenditore s’impicca. Sanremo: si spara elettricista licenziato

27 feb. – Un imprenditore si è tolto la vita impiccandosi nel capannone della sua ditta, in provincia di Firenze. Il cadavere è stato trovato stamattina dai famigliari.

All’origine del gesto ci sarebbero le preoccupazioni che l’uomo, 64 anni, per la crisi economica che aveva investito la sua azienda: sarebbe questo il senso del messaggio lasciato dall’imprenditore in un biglietto ritrovato accanto al corpo. L’uomo si è impiccato con una corda a una trave del capannone. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del 118 e i carabinieri.

Altra tragedia del lavoro a Sanremo. Un uomo di 47 anni si è tolto la vita sparandosi un colpo con una rivoltella ieri notte, tra le 22 e le 23, in un locale che usava come magazzino. Ha scoperto il cadavere questa mattina la moglie. L’uomo non ha lasciato messaggi che spiegassero il motivo del suicidio.

La moglie ha riferito alla polizia del commissariato di Sanremo che il marito era stato licenziato alcuni mesi fa dalla ditta in cui lavorava come elettricista. Il suicidio potrebbe essere stato causato dalla depressione seguita al licenziamento. La rivoltella era regolarmente detenuta. (Adnkronos/Ign)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal


FIGO - Free Intelligent Go

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -