Foggia, assaltata sede Casapound: 3 feriti e 5 arresti

Condividi

 

25 febbr – Una cinquantina di persone di estrema sinistra, alcune delle quali armate con mazze e con il volto incappucciato, ha tentato di assaltare la nuova sede di Casapound a Foggia durante l’inaugurazione della struttura. Negli scontri, tre appartenenti al movimento di estrema destra sono rimasti feriti mentre cinque aggressori sono stati arrestati. Denunciato anche un minorenne.

Prima di tentare l’assalto, il gruppo ha fatto esplodere un grosso petardo attirando così anche l’attenzione degli agenti della Digos presenti nella zona. I poliziotti – a quanto viene riferito da fonti della questura – sono subito intervenuti e hanno contenuto il gruppo degli estremisti di sinistra che era armato con pezzi di sedie, bottiglie in vetro, bastoni e con altre armi improprie. Impossibile, tuttavia, evitare il contatto tra i due gruppi ‘rivali’ che ha provocato tre feriti secondo la questura, cinque secondo Casapound che parla anche di una ragazza incinta. Le cinque persone arrestate sono riconducibili al ‘Laboratorio politico Jacob’.

Per Casapound, si legge in una nota dell’organizzazione, “si tratta della seconda aggressione nel giro di poche ore. Attendiamo ora i commenti di tutte le forze politiche locali e nazionali per cercare di capire se l’Italia è ancora uno stato di diritto e se assaltare una sede avversaria può ormai essere considerata legittima critica democratica”. tgcom

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -