Immigrati: pizzo per status rifugiato, arrestato tunisino

18 feb. – Un interprete tunisino, Mabrouk Tlili, di 59 anni, e’ stato arrestato 2 giorni fa da agenti della squadra mobile di Catania con l’accusa di essersi fatto consegnare, a titolo di anticipo, svariate centinaia di euro da un libico ospite del Centro di accoglienza per richiedenti asilo (Cara) di Mineo con la promessa che avrebbe assicurato il ‘buon esito’ dell’audizione in Commissione necessaria per ottenere lo status di rifugiato. Deve rispondere di concussione.

Il tunisino e’ anche coordinatore con funzione di accompagnatore degli interpreti appartenenti a una cooperativa di Roma convenzionata con il Ministero dell’Interno che collabora con la Commissione Territoriale per il riconoscimento della Protezione Internazionale. (Adnkronos)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -