Cala il Pil, Italia entra in recessione tecnica. Grazie Monti

Condividi

 


15 feb. – Nel quarto trimestre 2011 – secondo le stime preliminari comunicate dall’Istat – il prodotto interno lordo italiano è sceso dello 0,7% sul trimestre precedente e dello 0,5% rispetto al quarto trimestre del 2010. Dopo poco più di due anni l’Italia è dunque in recessione tecnica: il Pil è in calo per il secondo trimestre consecutivo. L’ultimo periodo di recessione era terminato dopo il secondo trimestre del 2009.

L’Italia ha chiuso invece il 2011 con l’economia in crescita dello 0,4% , contro il +1,4% dell’anno precedente (dati corretti per effetti di calendario). La crescita acquisita per il 2012, quella che si verificherebbe per il puro effetto trascinamento del 2011 se in tutti e quattro i trimestri dell’anno si registrasse crescita zero, è negativa, e pari a -0,6%.

Il risultato congiunturale complessivo – spiega l’istituto – è la sintesi di dinamiche settoriali del valore aggiunto positive per l’agricoltura, negative per l’industria, sostanzialmente stazionarie per i servizi. Adnkronos

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -