Picchia la compagna mandandola in ospedale, arrestato ucraino

Condividi

 

14 feb. – Un 30enne ucraino e’ stato arrestato dai carabinieri della Stazione di Roma Monte Mario per aver aggredito con calci e pugni la propria convivente, una 33enne anche lei di nazionalita’ ucraina.

La lite, che e’ scoppiata per futili motivi, e’ stata l’ultima di una lunga serie, durante le quali la donna ha sempre subito violenze senza mai denunciarle per paura di ritorsioni. Il convivente, diventato ancora piu’ violento nell’ultimo periodo per aver anche perso il lavoro, intorno alle 20 di ieri ha aggredito per l’ennesima volta la donna, che pero’ e’ riuscita a fuggire in strada.

E’ stata soccorsa dal portiere dello stabile che ha chiamato subito il 112. I Carabinieri, giunti sul posto, hanno bloccato l’uomo che ha anche tentato la fuga strattonandoli. Il 30enne e’ stato quindi portato in caserma dove ha trascorso la notte in attesa di essere processato con il giudizio ‘per direttissima’ e dovra’ rispondere di maltrattamenti in famiglia, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. La donna, invece, e’ stata medicata e se la cavera’ in pochi giorni. (Adnkronos)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -