Grazie a Mariuccio e Giorgione: Moody’s declassa l’Italia e la Spagna

Condividi

 

ROMA 14 Feb – Il Paese di Napolitano e Monti, passa da A2 ad A3. In negativo anche le previsioni sulla Francia e sulla Gran Bretagna, che mantengono ancora la tripla A.

Ma non era un trionfo il viaggio americano di Mariuccio da Varese?

Raffica di downgrade per i rating europei decisa dall’agenzia Moody’s. Ne fanno le spese l’Italia, che passa da A2 a A3, il Portogallo da Ba2 a Ba3, la Spagna da A1 a A3, Malta da A2 a A3, Slovacchia da A1 a A2 e Slovenia da A1 a A2, tutti con outlook (previsioni) negativo. Passa in negativo anche l’outlook di Francia, Gran Bretagna ed Austria che mantengono comunque la tripla A.

Le principali cause del declassamento italiano sono tre. “L’incertezza sulle prospettive delle riforme istituzionali – si legge in una nota – nell’area dell’euro e le deboli prospettive macroeconomiche nella regione che continueranno a pesare sulla già fragile fiducia del mercato; le sfide che devono affrontare le finanze pubbliche italiane, in particolare il suo grande stock di debito e l’alto costo del finanziamento, così come il deterioramento della situazione macroeconomica del Paese; il significativo rischio che il governo italiano possa non riuscire a raggiungere i suoi obiettivi di risanamento e indirizzare il suo debito pubblico data la pronunciata debolezza strutturale economica del Paese”.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -