Tunisia: proteste per arrivo di predicatore pro-infibulazione

TUNISI, 13 FEB – L’arrivo in Tunisia, per una serie di quelle che vengono presentate come conferenze, di un controverso predicatore egiziano, fautore delle mutilazioni genitali femminili, ha aperto un fronte di forti polemiche, sostenute da organizzazioni e media riformatori.

Si tratta di Wajdi Ghenim, noto, ha scritto il movimento Kolna Tounes, ”per fare l’apologia dell’escissione, pretendendo che sia una raccomandazione nell’islam, quando si tratta di una barbara tradizione dell’Egitto dei faraoni”.

Kolna Tounes ricorda che Ghenim ”definisce gli sportivi dei criminali, nega la democrazia in nome dell’islam, promuove l’estremismo e il jihadismo e si fa promotore di tutto quella che rappresenta una minaccia per i Diritti dell’uomo, delle liberta’, della cittadinanza, dei diritti della donna e dei valori repubblicani”. Il movimento ha chiesto l’intervento delle massime autorita’ dello Stato, ma anche del mufti della Repubblica. (ANSAmed)

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Tunisia: proteste per arrivo di predicatore pro-infibulazione”

  1. pigliatelo a calci in culo …

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal


FIGO - Free Intelligent Go

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -