Lei vuole cambiare religione: botte e minacce, tunisino denunciato

Condividi

 

BRESCIA, 8 febbr – Voleva convertirsi ad un’altra religione, ma l’ex compagno si opponeva alla scelta ed è arrivato persino a picchiarla e minacciarla di morte.

L’uomo, un tunisino di 43 anni, K.A. martedì sera, verso le 22, si è recato presso l’abitazione della donna, una sudamericana di 43 anni, in via Mazzucchelli a Brescia, dove è nato il litigio sulla scelta della ex compagna di cambiare professione religiosa.

Il nordafricano ha quindi colpito la donna con un pugno al volto, sotto gli occhi dei figli che hanno assistito alla scena. Non pago, l’ha anche minacciata di morte.
Sul posto è giunta una Volante della questura che ha identificato l’immigrato e raccolto la denuncia della donna. Il tunisino è stato deferito all’autorità giudiziaria per il reato di minacce gravi. quibrescia.it

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Lei vuole cambiare religione: botte e minacce, tunisino denunciato”

  1. questo è un caso eclatante di impotenza delle istituzioni in Italia!
    Quanti casi abbiamo registrato in questi anni, di violenza e minacce di morte successivamente risoltisi con l’omicidio della vittima? La casistica non insegna niente? Il tunisino andava fermato ed eventualmente espulso,mentre la vittima andava sottoposta ad un programma di protezione! Adesso aspettiamo che venga assassinata e poi facciamo le trasmissioni TV di denuncia …

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -