Bimbo cinese di 4 anni seminudo nella neve ‘per fortificarlo’

8 febbr – Capodanno, prime ore del mattino, –13 gradi per le strade di New York: un bimbo cinese di quattro anni seminudo nella neve, in lacrime, implora il padre di prenderlo in braccio. Il padre non cede: suo figlio deve fortificarsi, deve resistere al freddo per tonificare il suo spirito e il suo corpo.

Il filmato, girato e postato dai genitori sulla rete, sta suscitando stupore e indignazione, sulla scia delle polemiche seguite alle teorie di Amy Chua, l’autrice sino-americana divenuta famosa per il suo convinto sostegno della bontà dello stile educativo cinese, basato sull’intransigenza nei rapporti con la prole.

Il padre, He Liesheng, un uomo di 44 anni, si autodefinisce un “Eagle Dad” (un padre aquila), il contraltare maschile della “Tiger Mum”. “Quando l’aquila anziana vuole istruire i suoi cuccioli, li porta sull’alto della scogliera, li batte e li obbliga a lanciarsi perché apprendano a volare, quindi credo di aiutare mio figlio in questo modo, obbligandolo a sfidare i suoi limiti e ad andare oltre le sue aspettative”, spiega He nel video, citato dal China Daily. tmnews

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -