UE: Strasburgo condanna Italia per barriere architettoniche carcere Parma

STRASBURGO, 7 FEB – L’Italia e’ stata condannata dalla Corte europea dei diritti umani per aver sottoposto un detenuto a trattamento ”inumano e degradante”.

Il caso riguarda la reclusione nel carcere di Parma di Nicola Cara-Damiani, detenuto nonostante non potesse ricevere cure adeguate al suo caso ne’, data la paralisi delle gambe, muoversi agevolmente in sedia a rotelle a causa della presenza di barriere architettoniche. L’Italia dovra’ versare alla parte lesa un risarcimento di 10 mila euro. (ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -