Perugia: violentata per farsi aprire la cassaforte: rapinatori avevano accento dell’Est

4 feb. – Una rapina in villa è stata compiuta ieri sera nella frazione perugina di Resina. Durante la stessa una donna di 54 anni è stata violentata da uno dei due rapinatori. In casa, al momento della rapina si trovavano infatti una donna di 54 anni e la nipote di 14. I due malviventi, armati di una pistola e un fucile, col volto travisato e accento dell’Est Europa, sono entrati nell’abitazione intorno alle 22.30.

Secondo quanto appreso da fonti investigative, i due hanno minacciato le due donne per farsi dire dove si trovasse la cassaforte, fino a quando uno dei due ha trascinato la cinquantenne in una stanza e ha abusato sessualmente di lei. I malviventi hanno poi atteso il rientro della madre dell’adolescente insieme al compagno, un ristoratore, proprietario della villetta. E’ stato lui a dare loro le chiavi della cassaforte. I malviventi l’hanno svuotata e hanno chiuso le vittime in una stanza prima di fuggire via. Poco dopo la famiglia si è liberata e ha chiamato il 112.

La donna violenata è stata ricoverata e curata, dimessa in nottata con una prognosi di sei giorni. (Adnkronos)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -