Ucoii: Consulta per l’islam? Aderiremo se non Ente solo di facciata.

FIRENZE, 2 FEB – La Consulta per l’Islam? ”Potremmo anche decidere di aderire, ma dovra’ trattarsi di un organismo non di facciata, che lavori davvero anziche’ produrre documenti che poi finiscono puntualmente in un cassetto”. Cosi’ il presidente dell’Unione delle Comunita’ islamiche italiane e imam di Firenze, Izzedin Elzir, ha commentato l’annuncio di convocazione dell’organismo consultivo da parte del ministro degli Interni Annamaria Cancellieri. Fino ad oggi l’Ucoii non ha aderito alla consulta islamica non ritenendola, come piu’ volte ribadito dagli esponenti dell’Unione, rappresentantiva delle realta’ musulmane in Italia.

”Noi crediamo che chi voglia davvero dialogare con l’Islam – ha spiegato Elzir – debba parlare con chi l’Islam lo vive tutti i giorni, e non istituire organismi dove poi questo non avviene; inoltre non crediamo che in questi anni l’operato della consulta abbia prodotto risultati tali da cambiare sensibilmente in meglio la vita dei musulmani in questo paese”. In ogni caso, al di la’ dell’eventuale adesione dell’Ucoii all’ente, ”noi garantiamo – ha aggiunto l’imam – che collaboreremo con il governo per il bene del Paese, a prescindere dal lavoro svolto in seno a questo organismo”. (ANSA).

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -