Raffinerie, da lunedì niente carburante fuori dalla Sicilia

2 feb. – Il Movimento dei forconi torna in piazza. Stavolta, però, i blocchi dei manifestanti riguarderanno gli ingressi e i pontili delle raffinerie di carburante siciliane, per impedire l’uscita dagli stabilimenti delle autobotti cariche di benzina destinate al resto del Paese. La protesta inizierà lunedì prossimo. La decisione è arrivata questo pomeriggio al termine di una riunione organizzata dal Movimento, all’interno delle Ciminiere di Catania.

Il leader del Movimento dei Forconi, Mariano Ferro, ha sottolineato la necessità di una nuovo atto dimostrativo, dal momento che “nessuna risposta è arrivata da parte del mondo politico, dopo le proteste delle scorse settimane. E’ impensabile – ha detto Ferro – avviare dei confronti istituzionali, estromettendo dai tavoli tecnici i rappresentanti del movimento”.

A rafforzare la posizione del comitato Forza d’urto e del Movimento dei Forconi, si sono aggiunti anche i pescatori, che il prossimo 7 febbraio saranno a Roma per partecipare alla manifestazione nazionale degli operatori del settore contro il governo. (TMNews)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -