Ustica: Avvocatura di Stato chiede in appello sospensione risarcimenti

Condividi

 

1 feb. – La sospensione dei risarcimenti per i familiari delle vittime della strage di Ustica, del 27 giugno 1980, è stata chiesta oggi dall’Avvocatura dello Stato alla prima sezione della Corte d’Appello di Palermo, dove si è celebrata la prima udienza del processo d’appello che vede alla sbarra i ministeri della Difesa e dei Trasporti.

In primo grado i due ministeri erano stati condannati a risarcire 86 familiari delle vittime del DC9 che misteriosamente cadde in mare, con oltre 110 milioni di euro.

La difesa dei familiari delle vittime si è opposta alla richiesta avanzata dall’Avvocatura dello Stato. Spetta adesso alla Corte d’Appello, presieduta da Rocco Camerata Scovazzo, decidere d’accogliere l’istanza.  (Adnkronos)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -