Renzi: “Basta con D’Alema e Bersani, ad ottobre le primarie del Pd”

Condividi

 

1 febbr. – “Io credo che il Pd debba stare davvero in guardia. Perché questo governo, ci scommetto, offrirà al centrodestra la possibilita’ di rifarsi una sua verginità, e se dopo questa fase di ‘safety car’ della politica non verrà ridiscussa presto la linea del Pd, e se questa segreteria rimarrà inchiodata alla foto di Vasto, mi sembra scontato che il Partito democratico rischia di subire un clamoroso cappotto alle prossime elezioni“.

Lo afferma il sindaco di Firenze Matteo Renzi, in un’intervista a ‘Il Foglio’. “Se non vogliamo fare la figura dei pazzi -aggiunge- per arrivare preparati alle prossime elezioni sarà necessario convocare delle primarie. Quando? Ovvio: in autunno.

E badate bene: primarie aperte a tutti, senza escludere nessuno, come è sempre stato nel migliore spirito del centrosinistra. Se ci sarà qualcuno dei ragazzi del Big bang? Non vedo perché non dovrebbe essere così”. “Questa classe dirigente -conclude Renzi- deve farsi da parte: è impensabile che la generazione dei D’Alema e dei Bersani continui a essere anche tra un anno il simbolo del centrosinistra italiano”. (Adnkronos)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -