Il Papa libera colombe, ma loro tornano indietro

CITTA’ DEL VATICANO – “Grazie Noemi, hai fatto molto bene”, “ed ora liberiamo le colombe, che i ragazzi hanno portato, come segno di pace per la città di Roma e per il mondo intero”. Con queste parole il Papa, dalla finestra del suo studio su piazza San Pietro, ha concluso il tradizionale appuntamento della Carovana della pace organizzata come ogni anno dai giovani di Azione cattolica.

Accanto a lui, al davanzale della finestra, alla sua destra un ragazzo e alla sua sinistra una ragazza, Noemi. “Vogliono stare nella casa del Papa”, ha commentato il Pontefice di fronte alle difficoltà di lancio delle colombe: la prima colomba si è fermata sul davanzale e la seconda è rientrata nello studio.

La seconda è poi uscita, mentre la prima si è trattenuta su uno stipite alto della finestra ancora dopo che il Papa e i ragazzi si erano ritirati dal davanzale. Prima del lancio delle colombe Noemi ha letto un messaggio a nome dei ragazzi di Ac di tutta Italia, e ancora prima Benedetto XVI ha dato loro il benvenuto, rivolto anche alla delegazione in piazza, guidata dal vicario di Roma cardinale Agostino Vallini. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -