750 euro al minuto, per “spot” sul centro dello spaccio, prostituzione, con più alta percentuale di immigrati extracomunitari.

MODENA 28 GEN – Erre nord TV, Leoni (PDL): “Continua l’ingiustificabile spreco di risorse pubbliche. Il quarto episodio dell’inchiesta, summa della propaganda”

“750 euro al minuto per una durata di sei minuti e per fare passare il messaggio che all’Erre-nord, stabile ed area al
centro dello spaccio, della prostituzione di strada, con la più alta percentuale di immigrati extracomunitari, va tutto bene”.

“Vivibilità e sicurezza sono garantite e le donne possono circolare liberamente e, quelle magrebine e musulmane, sono talmente integrate da chiedere uno spazio ed una attività esclusivamente per loro. Il quarto episodio delle trasmissioni televisive di Erre-nord TV, l’ultima costosa quanto inutile trovata multiculturale finanziata
dal Comune di Modena, del costo di 4.400 euro a puntata per 15 puntate, si conferma con la sua cosiddetta ‘inchiesta’, la summa della propaganda tesa a nascondere i fallimenti, gli errori, gli sprechi e le conseguenze economiche e sociali devastanti perpetrati dalla giunta Pighi all’Erre-nord, sotto il nome di politiche dell’integrazione”.

Lo ha affermato il Consigliere regionale del Popolo della Libertà, Andrea Leoni, commentando la quarta puntata della serie di trasmissioni di R-Nord TV, televisione di condominio, finanziata dal Comune di Modena per 66.000 euro.

“Lo spreco annunciato si sta confermando, puntata per puntata. Di fronte alle impellenti esigenze delle casse comunali, che si trovano a dover fare i conti con decine di milioni in meno, è tempo ch la Giunta metta mano a queste spese che si possono sicuramente tagliare. Blocchi le trasmissioni e ritiri il finanziamento. Non si possono continuare a gettare in questo modo i soldi dei cittadini. Non si possono alzare le tasse, le imposte, tagliare i servizi sociali e poi gettare 66.000 euro per finanziare una televisione di condominio evidentemente utile solo per chi la fa”.



   

 

 

1 Commento per “750 euro al minuto, per “spot” sul centro dello spaccio, prostituzione, con più alta percentuale di immigrati extracomunitari.”

  1. Che male fanno le prostitute maggiorenni e consenzienti ed i loro clienti sulle strade, se non compiono intralcio al traffico, sporcizia e/o atti osceni sotto la vista pubblica? Basta con questa assurda “Meretriciofobia”.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -