Bill Gates: la UE non tagli aiuti a Paesi poveri

BRUXELLES – Nonostante la grave crisi economica che sta attraversando, l’Ue non deve ridurre gli aiuti allo sviluppo destinati ai Paesi piu’ poveri del mondo: ”L’azione globale dipende infatti dalle politiche adottate dall’Europa”. E’ l’appello lanciato oggi all’Europarlamento da Bill Gates, padre di Microsoft e della ‘Fondazione Bill & Melinda Gates’ attiva nel miglioramento delle condizioni di vita nel terzo mondo. Gates, intervenuto nell’emiciclo di Bruxelles, ha incoraggiato l’Unione europea a proseguire i suoi sforzi per le popolazioni piu’ povere.

L’Ue fornisce la maggior parte dei fondi destinati allo sviluppo”, ha spiegato. Si tratta di aiuti di cui ”bisogna essere orgogliosi’‘, perche’ ”stanno avendo un impatto positivo”, come dimostrano i dati sul drastico calo ”della mortalita’ infantile negli ultimi 50 anni”.

Secondo l’imprenditore e filantropo statunitense, la gestione degli aiuti a livello europeo ha mostrato tutti i suoi lati positivi, ”evitando la duplicazione, riducendo i costi di amministrazione e rafforzando la trasparenza”. L’Europa dovrebbe dunque continuare a ”mostrare la sua leadership” e aumentare i fondi per lo sviluppo ”in nome dell’umanita”’… ansa EU



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -