13enne scomparsa: costretta a prostituirsi dal fidanzato romeno, 2 arresti a Milano

25 gen. – Sconcertante retroscena dietro la scomparsa della ragazzina di 13 anni, sparita sabato scorso da Besnate, nel Varesotto. La giovane e’ stata ritrovata nella dai carabinieri della Compagnia di Gallarate mentre si prostituiva a Milano, costretta dal fidanzato, un romeno 25enne che aveva conosciuto recentemente via chat e da un trans italiano di 65 anni.

I due sono stati arrestati per sfruttamento della prostituzione e sottrazione di persona incapace. Da subito le indagini avevano portato gli investigatori ad ipotizzare ad un allontanamento volontario dell’adolescente e proprio insieme ad un ragazzo la cui identita’ non era pero’ conosciuta. Una vicenda che gli stessi carabinieri nell’annunciare il ritrovamento definiscono come “una storia estremamente triste”.

Secondo le prime informazioni la ragazzina sarebbe stata trovata in un monolocale del capoluogo milanese. A denunciarne la scomparsa erano stati i genitori dopo il suo mancato rientro da scuola. Sabato scorso era uscita da casa attorno alle otto per recarsi come solito a scuola. Con il passare delle ore, dopo averla cercata fra gli amici e gli ambienti da lei frequentati, i famigliari si erano rivolti ai carabinieri che ieri avevano esteso le ricerche in tutta Italia. I dettagli delle indagini e su come si e’ arrivati a questa svolta saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa convocata in mattinata. agi



   

 

 

1 Commento per “13enne scomparsa: costretta a prostituirsi dal fidanzato romeno, 2 arresti a Milano”

  1. contro animali simili la galera è inutile … è come cercare di fare annegare un pesce!
    Lasciateli da soli per una mezz’oretta con i genitori della ragazzina e andate a fare un giretto …

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -