Clandestini a Lido di Classe: 1 romeno e 3 marocchini occupano immobile.

RAVENNA 17 Gen 2012 – . Il Comandante Stefano Rossi della Polizia Municipale di Ravenna, torna ad aggiornare la collettività sulle azioni compiute in questi ultimi giorni:

Quattro persone denunciate, due delle quali clandestine e titolari di provvedimenti di espulsione. Questo il bilancio di un’operazione mirata di contrasto all’occupazione abusiva di immobili, portata a termine dalla Polizia Municipale, venerdì, alle prime luci dell’alba, a Lido di Classe. L’intervento è scattato dopo una segnalazione riguardante la presenza sospetta di persone all’interno del locale adibito, nel periodo estivo, a servizio ambulatoriale di guardia medica, a Lido di Classe, tra le vie Cadamosto e Fratelli Vivaldi.
Gli agenti sul posto hanno riscontrato la presenza dei quattro uomini che stavano dormendo su giacigli di fortuna ricavati da materassi e coperte. Dal controllo dei loro documenti è emerso che solo uno di loro era in regola: un cittadino romeno, di 28 anni, residente in provincia di Verona.
Per gli altri tre, i quali si dichiaravano di nazionalità marocchina, si è invece reso necessario l’accompagnamento al Comando al fine di procedere, tramite foto segnalamento, alla loro compiuta identificazione.
Questo l’esito delle verifiche, ultimati gli accertamenti. Nei confronti di uno di loro, 26 anni, pendeva un provvedimento di espulsione dal territorio italiano oltre a foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Ravenna; a carico di un 29nne, sussisteva un provvedimento di espulsione da eseguire, mentre il terzo anch’egli 29enne, risultava essere in attesa di rinnovo del permesso di soggiorno.
Il reato contestato ai quattro giovani è quello di “occupazione abusiva di edificio pubblico”.
Due di loro sono stati indagati anche per violazione della normativa sull’immigrazione e condotti in Questura, Ufficio Stranieri , per gli ulteriori adempimenti del caso.
Solo pochi giorni fa la P.M. aveva denunciato, per invasione di terreni e fabbricati, un 38enne, clandestino, di nazionalità tunisina, rintracciato all’interno di un edificio, in zona bosco baronio”.

Romagnagazzette



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -