“Dignità”, il libro di Medici Senza Frontiere per 40° anno dalla sua fondazione.

Nove scrittori per Medici Senza Frontiere (Feltrinelli), pubblicato per celebrare il 40esimo anniversario della fondazione della più grande organizzazione umanitaria indipendente di soccorso medico.

Medici Senza Frontiere ha chiesto a nove scrittori di visitare alcuni dei loro centri di nei Paesi più tormentati del mondo e poi di mettere
su carta la loro esperienza, tanto importante quanto sconvolgente, come racconta il PremioNobelper la LetteraturaMario Vargas Llosa: «È difficile, quando si visita il Congo, non ricordare la tremenda esclamazione di Kurtz, il personaggio di Conrad in Cuore di tenebra: “L’orrore!”».

Nove storie di un’umanità che lotta quotidianamente per la propria sopravvivenza, contro povertà e ingiustizia in nome della dignità umana, raccontate da scrittori come Esmahan Aykol, Alicia Gímenez Bartlett, Eliane Brum, Tishani Doshi, Catherine Dunne, James Levine, Wilfried N’Sondé e il nostro Premio Strega Paolo Giordano.

In questo video pubblicato sul sito di Medici Senza Frontiere si possono ascoltare alcune delle testimonianze degli scrittori che hanno viaggiato in questi “mondi al limite”: dal Bangladesh in cui Paolo Giordano ha scoperto che “Phool gobi vuol dire cavolfiore”, alla Bolivia di Eliane Brum “Dove abitano i vampiri”, fino a “Un paese di nome Mon” visitato e raccontato da Tishani
Doshi.

Il libro è stato presentato a Roma sabato 3 dicembre presso l’Auditorium dell’Ara Pacis e a Milano domenica 4 Dicembre, al Circolo della Stampa.

Disponibile già in tutte le librerie, parte del ricavato della vendita di Dignità! Nove scrittori per Medici Senza Frontiere sarà destinato ai progetti di Medici Senza Frontiere.

Désirée Paola Capozzo



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -