Immigrati – Giudice Milano: stranieri regolari possono esercitare servizio civile

12 gen. – Anche i cittadini stranieri regolarmente presenti in Italia, e come tali appartenenti ”in maniera stabile e regolare alla comunita”’, debbono poter avere ”il dovere di difesa della Patria quale dovere di solidarieta’ politica, economica e sociale” previsto dalla Costituzione. Escluderli quindi dal servizio civile in quanto privi della cittadinanza italiana e’ discriminazione.

E’ il ragionamento con cui il giudice Carla Bianchini, del tribunale del Lavoro di Milano, ha accolto oggi il ricorso presentato lo scorso ottobre da uno studente pakistano di 26 anni a cui era stata respinta, pur essendo residente in Italia da 15 anni, la domanda di partecipazione al ”bando per la selezione di 10.481 volontari da impiegare in progetti di servizio civile In italia e all’estero” pubblicato il 20 settembre 2011.

Il ragazzo era stato respinto perche’ privo del requisito della cittadinanza italiana. Ma oggi il giudice ha dichiarato ”il carattere discriminatorio” del bando e ha ordinato ”alla Presidenza del Consiglio dei ministri – Ufficio nazionale per il servizio civile di sospendere le procedure di selezione, di modificare il bando (…), consentendo l’accesso anche agli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia e di fissare un nuovo termine per le domande”. (Adnkronos)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -