Mafia al nord: giornalista sotto scorta per inchieste. La solidarietà di Leoni (Pdl)

MODENA, 11 GEN – Un giornalista di 29 anni collaboratore della ‘Gazzetta di Modena’, Giovanni Tizian, che si occupa di criminalita’ organizzata, da una quindicina di giorni vive sotto scorta.

Per la polizia potrebbe essere espostio a rischi. Le inchieste di Tizian sulle infiltrazioni mafiose al Nord sono diventate un libro, ‘Gotica,’ndrangheta, mafia e camorra oltrepassano la linea’: 300 pagine sui loro interessi nell’economia legale, fra corruzione, usura e riciclaggio. Molti gli attestati di solidarieta’.

Tra questi, quello del Consigliere regionale (Pdl) Andrea Leoni: “L’essere messo sotto scorta solo per aver scritto di mafia rende perfettamente l’idea del livello di pericolosità e radicamento che le organizzazioni criminali hanno raggiunto in una zona che, solo poco tempo fa, era considerata tranquilla. E’ evidente che non è più così. Ogni giorno leggiamo dalla cronaca dei tanti successi degli uomini dello Stato che però ci fanno capire come la situazione sia davvero grave anche in provincia di Modena. Quello che accade a Giovanni Tizian ci fa comprendere che bisogna eliminare le zone grigie e che della mafia bisogna parlare sempre di più. Non possiamo permettere che queste organizzazioni criminali riescano a cambiare la normale vita democratica. Al giornalista e all’uomo Giovanni Tizian va la mia personale solidarietà e il ringraziamento per il lavoro che sta svolgendo con coraggio. Alle Forze dell’Ordine va il mio sostegno per l’incessante opera di contrasto del fenomeno mafioso”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -