Iran: autobomba uccide scienziato nucleare, accuse a Israele

Uno scienziato nucleare iraniano è stato ucciso oggi a Teheran da una bomba piazzata sulla sua auto da un motociclista, e un funzionario locale ha accusato Israele dell’attentato, che ricorda quelli avvenuti ai danni di scienziati nucleari circa un anno fa.

L’agenzia di stampa Fars ha scritto che la vittima – identificata come Mostafa Ahmadi-Roshan, 32 anni – era stata alla guida di un dipartimento dello stabilimento per l’arricchimento di uranio di Natanz. L’organizzazione iraniana per l’energia atomica ha detto che a breve diffonderà un comunicato stampa.

“La bomba era di tipo magnetico e dello stesso tipo di quelle usate in precedenza per uccidere gli scienziati ed è opera dei sionisti”, ha scritto Fars citando il vice-governatore di Teheran Safarali Baratloo.

Alcuni testimoni hanno detto a Reuters di aver visto due persone a bordo della moto piazzare la bomba sull’auto. Oltre all’uomo a bordo della macchina ha perso la vita anche un passante. Un’altra persone che era sull’auto è rimasta gravemente ferita.

Nel novembre 2010, in due attentati avvenuti nello stesso giorno a Teheran, uno scienziato nucleare è morto e un altro è rimasto ferito. L’Iran accusò allora l’intelligence israeliana, britannica e statunitense per gli attacchi, che a dire di Teheran puntavano a uccidere persone il cui lavoro nel programma nucleare iraniano era fondamentale.

L’Iran nega i sospetti dell’Occidente secondo cui il programma nucleare della Repubblica islamica ha scopi militari, sostenendo che abbia fini meramente pacifici



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -