Bimba in coma, fermato il padre: stava partendo per l’Egitto

E’ stato arrestato a Orio al Serio l’egiziano accusato dalla procura di Cremona di maltrattamenti e lesioni sulla figlia di due anni, ora ricoverata in coma all’ospedale di Brescia. L’uomo, residente a Soresina, avrebbe tentato di fuggire, tornando in Egitto con un volo in partenza da Orio al Serio. E’ proprio all’aeroporto, dove era stato accompagnato dai suoi fratelli con in mano un biglietto di sola andata, che l’egiziano e’ stato fermato dagli agenti della polizia e arrestato: ora si trova in carcere a Bergamo.

A Cremona gli inquirenti, in stretto contatto con la procura, stanno cercando di sciogliere i dubbi sulla versione fornita dall’egiziano e dalla moglie, entrambi indagati, secondo i quali la figlia e’ caduta dalle scale dell’appartamento di Soresina. Il racconto, pero’, non ha convinto il personale sanitario, che avrebbe riscontrato un’incompatibilita’ tra una potenziale caduta e i lividi che la bambina ha sul corpo.

La bimba, che presenterebbe ematomi antecedenti alla caduta, e’ stata poi trasferita nel reparto rianimazione dell’ospedale di Brescia ed e’ in pericolo di vita. Il padre lavora da due anni come mulettista in un’azienda. Ieri il tribunale dei minori di Brescia si e’ riservato di decidere sull’allontanamento degli altri due figli della coppia, due bambini di 4 anni e nove mesi che ora si trovano ospitati insieme alla madre in una struttura protetta. Sull’arresto, il legale degli indagati, l’avvocato Clara Carletti, non ha voluto rilasciare dichiarazioni. (AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -