A Strasburgo il primo cimitero musulmano. Ora, multiculturalisti e crislamici li faranno proliferare in Italia.

PARIGI, 6 GEN – Il primo cimitero pubblico musulmano in Francia nascera’ a Strasburgo, nell’est. Si tratta di una prima nel Paese che conta la piu’ ampia comunita’ musulmana d’Europa, con almeno 4 milioni di persone, resa possibile da uno specifico regolamento della regione Alsazia-Mosella sui rapporti Stato-Chiesa.

La legge del 1905, che sancisce la laicita’ dello Stato francese, vieta infatti ai poteri pubblici di finanziare ogni tipo di istituzione religiosa. Questa legge non si applica in Alsazia, dove resta in vigore il Concordato del 1801, una legge napoleonica che permette ai municipi di intervenire nel finanziamento dei culti. Nelle varie vicissitudini storiche di questa regione, a lungo contesa tra Germania e Francia, il regolamento non e’ mai stato cambiato ne’ mai uniformato a quello delle altre regioni.

Sono anni che la comunita’ musulmana francese fa notare alle autorita’ i pochi spazi riservati ai fedeli dell’Islam nei cimiteri pubblici di tutto il Paese. A Strasburgo, dove gli spazi per i musulmani nei cimiteri pubblici sono completi da tempo, diverse famiglie sono costrette a inumare i loro cari nel Paese d’origine. La citta’ ha investito 800 mila euro per la creazione del cimitero, il primo dunque interamente musulmano, la cui inaugurazione e’ prevista per il prossimo 6 febbraio.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -