Monti o non Monti, la Bce potrebbe abbassare il costo delle “Kartoffen” di Frau Merkel

ROMA 5 GEN – “L’Europa non ha più motivo di aver paura dell’Italia”: così ha parlato il sempre più candido Monti. Io sono, grazie anche al Professore, uno dei tanti cittadini di serie B che ha invece paura dell’Europa e della sua azionista di riferimento, Frau Merkel. La teutonica signora, insieme all’assistente Sarkozy, ha già distrutto la Grecia e sta coprendo le sue magagne a danno dell’Italia.
Approfittano della nostra coda di paglia, per mettere sul conto italiano anche le nefandezze altrui. Agli occhi del mondo, sembriamo Calimero, il famoso pulcino nero della pubblicità d’antan. Come un Berlusconi qualsiasi, Monti si presenterà all’Europa per proporre un altro metodo di calcolo del debito, distinguendo la parte relativa agli investimenti dall’indebitamento tout court.
C’è poco da fare, se i numeri sono in rosso, non esiste artificio contabile che tenga per trasformarli in nero. Spesso sono stupide le regole che l’Europa si dà. Tutto è farraginoso e senza visione del futuro. Ritorno sul caso Grecia:tutti ormai riconoscono che l’Europa, ma soprattutto la Merkel, avrebbero dovuto agire in modo diverso nei confronti del dramma ellenico. A marzo, sapremo se la Grecia andrà in default, cioè non pagherà più il suo debito, in gran parte nelle mani di Banche tedesche e francesi; essendo marginale l’esposizione delle nostre Banche. Ricordo con chiarezza quando lo stesso Prodi ebbe a lamentarsi della cieca stupidità di alcune importanti regole europee. Finché l’economia tirava in gran parte dei paesi, non appariva così evidente il problema dell’inadeguatezza dell’Europa rispetto al grande cambiamento globale. Abbiamo atteso l’arrivo dello tsunami, trastullandoci sulla lunghezza delle banane o sul diametro dei piselli. Adesso le agenzie di rating stanno per declassare il debito pubblico di Francia e, forse, Germania. Sembra un tormentone parlare di spread, dopo che lo hanno fatto in molti; soprattutto sbagliando le previsioni sul prima e il dopo Monti. C’è un mercato giornaliero del denaro:quando Frau Merkel va al banco delle patate (Kartoffen, per lei), le paga meno di quanto non le paghi Mariuccio da Varese, ma sempre patate sono. Abbiamo una sola strada a disposizione per pagare meno le “patate”:ridurre in maniera decisa la spesa pubblica, mandando in soffitta la concertazione che ha quasi distrutto il nostro Paese. Il tempo che resta, per evitare il dramma, è sempre più corto. Monti o non Monti. Oggi, la Bce potrebbe abbassare il costo delle “Kartoffen”.

guglielmo donnini



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -