Giordania e Tunisia sono nuovi membri di Banca europea per sviluppo: destinatari di investimenti

BRUXELLES, 04 GEN – La Giordania e la Tunisia sono i nuovi membri della Banca europea per lo sviluppo e la ricostruzione (Bers), nell’ambito di un processo che li fara’ diventare destinatari di investimenti da parte di questo istituto finanziario Ue.

I due paesi, riferisce il sito web di Enpi (www.enpi-info.eu), avevano fatto richiesta di adesione l’anno scorso, affermando che la Bers avrebbe giocato un ruolo importante nell’aiutarli ad attuare i loro programmi di riforma economica e politica.

Giordania e Tunisia si uniscono cosi’ agli altri due paesi della regione del Mediterraneo, meridionale ed orientale, Egitto e Marocco, fra i fondatori della Bers nel 1991. Tutti e quattro i paesi sono destinatari del sostegno lanciato dalla cosiddetta ‘partnership di Deauville”, nell’ambito della presidenza francese del G8 di maggio 2011, in risposta alle storiche sfide in alcune aree di Medio Oriente e Nord Africa. In questa direzione, Bers sta ampliando il suo campo d’azione per includere la regione del Mediterraneo meridionale ed orientale in un processo di tre fasi, che ha gia’ visto un primo intervento di assistenza tecnica finanziata dai donatori.

La collaborazione tecnica prepara infatti la strada per i futuri finanziamenti, mentre la seconda fase del processo, previsto nel 2012, dovrebbe vedere la creazione di un fondo ad hoc per far partire gli investimenti in Egitto, Marocco, Tunisia e Giordania. (ANSAmed)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -