Per l’esternatore Napolitano, la Costituzione è un optional?

Gli articoli 83-91 della Costituzione disciplinano le modalità di elezione, il ruolo, i poteri e le funzioni del Presidente della Repubblica.

L’Italia è una “Repubblica Parlamentare”. Il Parlamento esercita (o dovrebbe esercitare) un ruolo centrale.

Nel sistema attuale, il capo dello Stato non governa (o non dovrebbe governare), ma riveste (o dovrebbe rivestire) il delicato ruolo di organo imparziale e apolitico, che esercita funzioni di controllo sugli altri organi costituzionali, garantendo il corretto equilibrio politico e istituzionale tra gli stessi.

La sola via ufficiale per le esternazioni  presidenziali è sancita dall’articolo 87: “Il Presidente della Repubblica può inviare messaggi alle Camere”.

Il messaggio alle Camere è l’atto con il quale il  Presidente della Repubblica esercita (o dovrebbe esercitare) il potere di esternazione, manifestando (per esempio) il suo pensiero per avanzare proposte e/o denunciare violazioni di norme.

Questo è l’identikit del Presidente esternatore disegnato dalla Costituzione.

Nel caso qualcuno ravvisasse anomalie o dissonanze nel comportamento attuale dell’uomo del Colle, rispetto al dettato costituzionale, farebbe bene a denunciarlo nelle sedi opportune. Altrimenti, se vi piace così, gridate: evviva il Presidente Napolitano, bravo esternatore!

guglielmo donnini



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -