Napolitano, di’ la verità! Ci avete rovinati per salvare le banche

I dati riportati si riferiscono all’anno 2009. Non sappiamo di quanto siano aumentate le cifre nel frattempo.

Costi di salvataggio della Banca europea (BCE) $ 5,3 Trillion, più del PIL tedesco. I governi europei hanno approvato manovre per 5.300 miliardi di dollari per aiutare le banche in difficoltà e combattere il credit crunch. Operazioni che hanno anche provocato un imponente aumento dei deficit statali, tanto da indurre la Commissione europea a ipotizzare la creazione di un’agenzia ad hoc che si occupi di monitorare il mercato finanziario continentale.

Complessivamente, in Europa la crisi ha provocato perdite per 460 miliardi di dollari. «L’ambiente in cui stanno operando le banche – si legge nel documento – rimane complesso e rischioso, in particolare per le conseguenze dei prestiti “tossici” presenti nei portafogli degli istituti». I governi europei hanno approvato circa 311,4 miliardi di euro di iniezioni di capitale nelle casse delle banche, 2,92 per garantire le passività degli istituti stessi e oltre 505 miliardi per supportare la liquidità. Se si somma quanto stanziato dalle istituzioni europee ai capitali forniti dalla Federal Reserve negli Stati Uniti, il totale complessivo ammonta alla cifra stratosferica di 12.800 miliardi di dollari.

12 giugno (Bloomberg) Secondo un documento dell’Unione Europea i governi europei hanno approvato un aiuto di 5,3 trilioni di dollari, più del prodotto interno lordo annuo della Germania, per sostenere le banche durante la crisi.

Il Regno Unito ha promesso 781,2 miliardi di euro ($ 1,1 trilioni) per ripristinare la fiducia nei suoi finanziatori, più di ogni altro dei 27 Stati membri, secondo un documento preparato 26 maggio da parte di funzionari della Commissione europea, la Banca centrale europea e gli Stati membri ottenuto da Bloomberg News. La Danimarca, dove 13 delle 140 banche del paese sono state assorbite dalla banca centrale o acquistate da concorrenti dello scorso anno, ha promesso 593,9 miliardi di euro.

Le misure, volte a salvare le banche e rilanciare la crescita economica, superano l’economia della Germania, che è di $ 3,3 trilioni, cioé la più forte della regione. Esse hanno inoltre contribuito ad ampliare il budget per il disavanzo di bilancio entro tre anni, a partire dal 2008. La Commissione, l’organo esecutivo dell’UE, sta cercando di creare le prime Agenzie europee con Potere di Regolamentazione, per monitorare i Rischi nell’Economia, dopo la Crisi che ha portato a $460 bilioni di Perdite e Svalutazioni nel Continente, secondo i Dati compilati da Bloomberg.

L’Ambiente operativo per le Banche sembra rimanere competitivo, in particolare rispetto alle Perdite di Credito collegate ai loro Portafoglio dei Mutui”, secondo il Documento prodotto dal Comitato Economico e Finanziario dell’UE. La Bozza di Documento, parzialmente intitolato “l’Effetto delle Misure di Supporto finanziario”, sarà dibattuta al prossimo Incontro dei Leaders dell’UE, il 18 e 19 giugno a Bruxelles.

Le Promesse del Governo

Il documento mostra che i Governi dell’UE hanno approvato circa 311.4 bilioni di Euro quali Iniezioni di Capitale, 2.92 trilioni di Europa quali Garanzie bancarie, 33 bilioni di Euro quali Differenze di Bilancio, e 505.6 bilioni di Euro quali Liquidità e Supporto finanziario alle Banche, per un totale di 3.77 trilioni di Euro

Il Governo degli Stati Uniti e la Federal Reserve hanno speso, prestato o impegnato $12.8 trilioni, un Ammontare che si avvicina al Valore di tutto quello che è stato prodotto nel Paese l’Anno scorso, a partire dal 31 marzo.

La maggior parte dei nuovi Stati membri, compresa la Slovacchia, la Repubblica Ceca, l’Estonia e la Lituania non hanno adottato misure pubbliche a sostegno dei mercati finanziari. Molte banche della regione sono di proprietà straniera. Secondo Moody’s Investors Service, più dell’80 per cento dei prestiti bancari in Europa centrale e orientale provengono da creditori di sei paesi dell’Europa occidentale.

Tutti insieme, dice il Documento dell’Unione Europea, i 18 Stati Membri hanno introdotto Garanzie per i Prestiti bancari; 15 Stati Membri hanno introdotto le Misure di Ricapitalizzazione e 11 hanno supportato la Liquidità.

I Programmi hanno “contribuito alla Stabilizzazione delle Condizioni estremamente tese del Mercato finanziario che si sono viste in Autunno dello scorso Anno”, secondo il Documento. E pure rimangono “Premi ad alto Rischio in molte Parti” del Mercato finanziario i quali “probabilmente rimarranno una Sfida”.

Premi ad alto rischio

Il calo dei prestiti in Europa “è principalmente determinato dal calo della domanda, ma le banche con i ‘vincoli di bilancio e un accesso limitato a medio e lungo termine” e i premi ad alto rischio “possono aver contribuito”, secondo l’analisi preliminare della BCE, dice il documento.

I tentativi del governo di convincere le banche ad aumentare il prestito quale mezzo di supporto ai Contribuenti implicano che le Banche perdano uno dei loro Strumenti di Credito per gestire il Rischio del Credito, se non viene stabilita una Salvaguardia per assicurare” che i Prestiti vengano rilasciati con Termini commerciali e con “Tecniche di Gestione del Rischio”.

Il governo britannico quest’anno ha garantito ulteriori promesse di Ipoteche addizionali alle imprese Lloyds Banking Group Plc, Royal Bank of Scotland Group Plc e Northern Rock Plc in cambio di aiuti.

Ulteriori Informazioni

Il Documento chiede ai Leaders europei di cercare altre Tecniche per i Bilanci non in pareggio e per ristabilire la Fiducia nell’Industria. Le nuove Linee Guida dell’UE potrebbero richiedere che le Banche – che ricevono Aiuti – vendano Filiali o Unità al fine di guadagnarsi l’Approvazione dei Piani di Ristrutturazione. Queste Linee Guida potrebbero essere approvate entro la Fine del Mese.

Le Banche della Germania hanno ricevuto il terzo più grande Aiuto in Denaro per un totale di 554.2 bilioni di Euro. Commerzbank AG, la seconda Banca tedesca, è stata invitata a vendere le sue Proprietà commerciali Eurohypo, da parte della Commissione, il 7 maggio, al fine di guadagnare l’Approvazione di un secondo Salvataggio da Parte del Governo germanico.

Di seguito la tabella degli impegni presi dal Governo europeo. Tutti gli importi sono espressi in miliardi di euro e comprendono iniezioni di capitale, garanzie concesse, Aiuti effettivi a Bilancio e interventi di liquidità.

Regno Unito 781,2 miliardi di euro
Danimarca 593,9
Germania 554,2
Irlanda 384,5
Francia 350,1
Belgio 264,5
Paesi Bassi 246,1
Austria 165
Svezia 142
Spagna 130



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -