Burundi snellisce burocrazia: investimenti europei creano migliaia di posti di lavoro

Bujumbura – Nel 2011 l’Agenzia per la promozione degli investimenti del Burundi (Api) ha dato il via libera a 54 progetti per un valore di 200 milioni di dollari.

In una conferenza a Bujumbura, il direttore generale della struttura, Liberat Mfumukeko, ha anche reso noto che, dalla sua creazione nel gennaio 2010, l’Api ha approvato 145 progetti di investimento per un totale di 450 milioni.

Mfumukeko ha precisato che i nuovi investimenti, effettuati per il 46 per cento da burundesi e per il resto da stranieri, in maggioranza europei, hanno permesso la creazione di 1.047 posti di lavoro fissi e 4.343 tra temporanei e stagionali.

Il direttore generale dell’Agenzia ha aggiunto che l’afflusso di capitali esteri e’ stato “favorito da una serie di misure di semplificazione delle attivita’ economiche varate dal governo, tra cui lo sportello unico, che ha abbattuto drasticamente i tempi necessari per il disbrigo delle pratiche per l’acquisizione delle licenze”. (AGIAFRO)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -