“Sursum corda”: “Innalziamo i nostri cuori al di sopra delle mani, verso i cieli”.

Condividi

 

Ha ragione Berlusconi (incredibile, di questi tempi) quando dice che è difficile vedere pessimisti di successo nelle umane intraprese.

Considerato l’andamento dell’anno che si chiude oggi, è arduo vestire i panni dell’ottimista. C’è un ottimismo della ragione che può trovare armi dialettiche sufficienti a sconfiggere il pessimismo della ragione.

C’è un pessimismo dei furbetti, di quelli che mai vorrebbero pagare dazio; ed è un “ottimismo” da figli di puttana.

C’è un ottimismo del cuore, del cuore oltre l’ostacolo; che non ha contraltare nel pessimismo del cuore perché è inaccettabile, in termini ontologici, che esso abiti in quella casa.

“Sursum corda”: “Innalziamo i nostri cuori al di sopra delle mani, verso i cieli”. Per scacciare il pessimismo che tentasse di prendervi dimora. Malgrado Monti and his boogie boys, malgrado Frau Angela (grobes Arsch) et le petit Sarko’, “Sursum corda über alles”. Auguri!-

guglielmo donnini

P. S.:salvo che Mariuccio il tassista (da non confondere con taxista), non voglia tassare anche gli slanci del cuore.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -