Schianto sugli scogli e feriti, drammatico sbarco di 200 migranti

Lecce, 29 nov.- Un nuovo sbarco clandestino di immigrati e’ avvenuto nella notte sulla costa salentina, tra Porto Badisco e Santa Cesarea Terme.

Sarebbero circa 200 quelli rintracciati sinora dalle forze di polizia, giunti a bordo di una vecchia imbarcazione, e secondo i primi accertamenti si tratterebbe di iracheni, pachistani, iraniani e palestinesi.

Tra loro anche una donna e due figli, che sono stati ricoverati per accertamenti nell’ospedale di Scorrano (Le), mentre tutti gli altri sono stati trasferiti al Centro di Accoglienza “Don Tonino Bello” di Otranto, per le procedure di identificazione.

L’imbarcazione con cui gli extracomunitari hanno viaggiato, di circa 20 metri, poco dopo mezzanotte e’ finita contro la scogliera a sud di ‘Porto Badisco’, riportando danni alla chiglia.

I migranti sono riusciti a salvarsi dall’annegamento arrampicandosi sulle rocce. Alcuni sono rimasti lievemente feriti e grazie al tempestivo intervento dei soccorritori della “Misericordia” e del “118”, hanno evitato conseguenze peggiori. Un gruppo di stranieri e’ stato rintracciato nell’abitato di Cocumola, frazione di Minervino di Lecce.

Nel Centro “Don Tonino Bello” di Otranto ne sono arrivati 178, molti di loro stremati, senza scarpe e con gli indumenti ancora bagnati.Accertamenti sono in corso per stabilire se tra loro ci sono anche gli ‘scafisti’.

agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -