Crisi, Moody’s lancia l’allarme: ”Rischio default multipli nell’Ue”

Washington, 28 nov.  – Monito di Moody’s all’Europa: “la rapida escalation” del debito sovrano ed i problemi delle banche che colpiscono la zona Euro “mette a rischio le posizioni di tutti i paesi europei“. “In assenza di misure che stabilizzino le condizioni dei mercati nel breve periodo, o di una stabilizzazione di tali condizioni per altre ragioni, il rischio del credito continuerà a crescere”, osserva l’agenzia statunitense. Le incertezze politiche in Grecia e in Italia ed il peggioramento delle prospettive economiche nella zona Euro hanno fatto crescere “la verosimiglianza di scenari ancora più negativi” e la probabilità di default multipli di diverse nazioni sta crescendo, conclude.

L’aggravarsi della crisi del debito nella zona euro comporta la possibilità che “fallimenti di più paesi non siano più irrilevanti” avverte l’agenzia di rating, sostenendo che “una serie di default sovrani aumenterebbe la possibilità che gli stessi paesi colpiti dal default escano dall’euro”, con il relativo impatto negativo sui rating dei paesi Ue.

Tra le cause che hanno portato ad un peggioramento dello scenario “l’incertezza politica in Grecia e in Italia e il peggioramento delle prospettive economiche”.

“L’area euro – si legge ancora nel rapporto – ha punti di forza sotto il profilo finanziario ed economico, ma la debolezza delle istituzioni impedisce che si trovi una soluzione alla crisi, gravando sui rating”. Per Moody’s l’area euro “è vicina a un bivio che porterà o ad una maggiore integrazione economica o verso una maggiore frammentazione”

Intanto, il Fondo Monetario Internazionale ha smentito oggi l’esistenza di contatti con le autorità italiane relativi ad un piano di aiuti per il nostro paese. “Non vi sono colloqui con le autorità italiane su un programma di finanziamenti del Fmi”, ha dichiarato un portavoce del Fondo in un comunicato. Ieri ‘La Stampa’ aveva parlato di un piano di aiuti di 600 miliardi di euro pronto per l’Italia.

(Adnkronos)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -