Immigrazione: indagine Unimore, in Emilia si’ alla cittadinanza

Gia’ mesi fa erano favorevoli lavoratori e imprenditori cooperative.

REGGIO EMILIA, 24 NOV – Anche tra i lavoratori emiliani e tra i piccoli e medi imprenditori reggiani prevale maggioritariamente l’apertura verso la concessione della cittadinanza ai figli nati in Italia di immigrati.

L’appello rivolto dal Presidente della Repubblica era condiviso gia’ nei mesi scorsi dal 57,5% dei lavoratori italiani e dal 55,2% degli imprenditori quando RIMILab, un centro di ricerca della Universita’ di Modena e Reggio Emilia (Unimore) ha condotto un’indagine. Dai lavoratori di tre grandi imprese cooperative emiliane e’ emerso che contro si schiera nettamente solo il 21%.

(ANSA)



   

 

 

1 Commento per “Immigrazione: indagine Unimore, in Emilia si’ alla cittadinanza”

  1. certo che quando dei ragazzi di 16-17 anni (che parlano correttamente l’italiano, che hanno studiato da noi , che abbiamo curati e cresciuti ) … ti dicono che non sono italiani ti chiedi se siamo stupidi o autolesionisti! C’è però il rovescio della medaglia … come impedire la “corsa all’oro” di milioni di donne incinte che vengono a partorire in Italia , così dopo la cittadinanza si estenderà automaticamente ai genitori, nonni, zii e via dicendo?
    Si potrebbe mettere la condizione che entrambi i genitori debbano risiedere obbligatoriamente in Italia da almeno 2 anni prima del concepimento … (anche se non sono cittadini italiani)

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -