Dopo la sentenza di stupro, parenti dei condannati devastano aula

Hanno anche tentato di picchiare i giudici, poi messi in salvo.

ImolaOggi – ROMA, 22 NOV – Hanno devastato l’aula tentando di aggredire i giudici. Questo quanto accaduto ieri al Tribunale di Velletri, dopo la lettura della sentenza di condanna a carico di tre giovani, uno italiano e due di origine argentina, per lo stupro di una 16enne avvenuto a Torvajanica nel 2010.

La rabbia dei parenti si è sfogata anche sugli arredi dell’aula. Sono dovuti  intervenire i rinforzi dei carabinieri da Castel Gandolfo, Palestrina, Anzio, Colleferro e della polizia da Albano e Colleferro. Tra i carabinieri ci sono sei i feriti,

A scatenare l’inferno sono stati i parenti dei ragazzi, dodici donne e otto uomini, poi arrestati con l’accusa di sequestro di persona, danneggiamento, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Diversi agenti di polizia e carabinieri sono stati refertati perche’ feriti.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -