Raisi (Fli), invece di querelare, Merola renda trasparenti criteri concorsi

Imolaoggi – “Sarebbe stato piu’ opportuno per Merola rilanciare mostrando la volonta’ di rendere piu’ trasparenti i criteri di questi concorsi piuttosto che promuovere querele che finiranno nel porto delle nebbie”. E’ quanto afferma il coordinatore regionale di Fli Emilia Romagna e parlamentare finiano, Enzo Raisi, in merito alla vicenda dei 13 concorsi del Comune di Bologna su cui la Procura ha aperto un fascicolo e di cui l’ex assessore Antonio Amorosi aveva anticipato i nomi di tutti i vincitori, prima che terminassero le selezioni.

Raisi giudica, infatti, “una scivolata” l’annuncio del sindaco Virginio Merola di voler querelare Amorosi. “Non ritengo infatti che sia opportuno in politica querelarsi per mere critiche politiche – prosgue Raisi – d’altra parte le accuse di Amorosi sugli esiti dei concorsi dei dipendenti pubblici e’ una storia antica e tutti sanno che al 99% nel momento in cui escono i bandi si conoscono anche i vincitori: nulla di nuovo sotto il sole”.

“Succede cosi’ con i concorsi dei dipendenti comunali in modo particolare quelli relativi alle cariche dirigenziali come spesso accade anche in talune assegnazioni di spazi pubblici” conclude Raisi, ricordando quando “davanti al notaio consegnai una busta chiusa in cui, venuto a conoscenza del bando dell’ex Cinema Ambasciatori, indicai i nomi di chi avrebbe vinto”.

adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -